Ottobre: è tempo di prevenzione!

Ottobre: è tempo di prevenzione!

Ottobre: è tempo di prevenzione!

Non solo terapie e medicinali. Per salvaguardare la nostra salute è necessario fare un passo indietro e partire dal principio, ovvero dalla prevenzione. Un vecchio slogan pubblicitario recitava “prevenire è meglio che curare” e mai frase fu più azzeccata per promuovere uno stile di vita improntato al benessere.

Ecco dunque due iniziative molto importanti promosse proprio in questo mese di ottobre: la campagna “Ci sta a cuore il tuo cuore” di Apoteca Natura e il progetto “Pink is Good” della Fondazione Umberto Veronesi. Scopriamole più da vicino.

Campagna di Prevenzione Cardiovascolare “Ci sta a cuore il tuo cuore”

Il cuore è il “motore” della nostra vita; un muscolo che ogni giorno lavora incessantemente, con 100.000 battiti e 9.000 litri di sangue pompati in più di 100.000 km di arterie, vene e capillari. Il cuore è il muscolo più importante del nostro corpo e per questo è importante pensare alla sua salute e la prevenzione in questo ambito è fondamentale. Le malattie cardiovascolari infatti manifestano i sintomi solo quando sono in uno stadio avanzato, ma si sviluppano in maniera silenziosa nel corso degli anni. Purtroppo ad oggi queste rappresentano le principali cause di morte nel nostro paese, nonché fonte importante di disabilità, soprattutto tra la popolazione femminile.
(Fonte: Ministero della Salute).

Prevenire l’insorgenza delle patologie cardiovascolari è possibile prendendo consapevolezza del proprio rischio individuale.

La campagna di prevenzione “Ci sta a cuore il tuo cuore” ideata da Apoteca Natura in collaborazione con SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie) e AMD (Associazione Medici Diabetologi) con il patrocinio di FOFI (Federazione Ordine Farmacisti Italiani) si pone proprio l’obiettivo di valutare il rischio individuale e di proporre un programma di sensibilizzazione del benessere cardiovascolare principalmente mediante un percorso di salute consapevole attraverso un’alimentazione sana ed un corretto stile di vita.

È importante intervenire per tempo: prevenire significa correggere il proprio stile di vita quando si è ancora sani.

Per tutto il mese di ottobre, potrete recarvi presso la nostra Farmacia per partecipare alla campagna di prevenzione ed effettuare gratuitamente (su prenotazione), il test del Benessere Cardiovascolare e controlli per la prevenzione di:

  •         Ictus Cerebrali: Misurazione della Pressione Arteriosa con screening della Fibrillazione Atriale.
  •         Eventi Cardiovascolari Maggiori: Misurazione della Colesterolemia totale ed elaborazione della Carta del Rischio ISS (Istituto Superiore di Sanità).
  •         Diabete: Test Findrisc OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Al termine del servizio di prevenzione, attraverso l’incrocio delle informazioni raccolte, viene elaborata una Mappa del Benessere Cardiovascolare che consente, in modo rapido ed intuitivo di identificare quali sono i propri fattori di rischio ai quali si è esposti. 

Effettuando in forma nominativa il questionario sarà poi possibile usufruire dopo tre mesi, di un test di controllo per monitorare gli effetti dei cambiamenti intrapresi in seguito al servizio di prevenzione. 

È importante ricordare che ciascuna persona in ogni momento della sua vita ha un “suo” livello di rischio: conoscerlo è il primo passo per definire le modalità e l’intensità del “proprio” percorso di prevenzione.

Link utili:

Sito ufficiale sulla Campagna Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare Test Online

 

Dall’impegno di Fondazione Veronesi nasce il progetto “Pink is Good”

Nel 2016 il carcinoma mammario ha rappresentato la prima causa di morte in Italia per tumore nelle donne, registrando 12.600 decessi e si stima che entro la fine del 2019 ne saranno diagnosticati circa 53.500 nuovi casi. (Fonte: Ministero della Salute).

Le possibilità di cura e di guarigione dipendono dallo stadio in cui la neoplasia si trova al momento della diagnosi e dalle sue caratteristiche biologiche: tipi diversi di cancro della mammella, infatti, presentano tassi di crescita e risposte alle terapie differenti.

Purtroppo si sa ancora poco sulle cause del tumore al seno, ma sono stati individuati alcuni fattori di rischio tra cui: l’età (la gran parte dei casi viene diagnosticata dopo i 50 anni e la menopausa), la presenza di altri casi di tumore nella parentela stretta (soprattutto se emersi in giovane età), sovrappeso ed obesità, stile di vita sedentario, fumo, abuso di alcol, dieta povera di frutta e verdura e la comparsa del primo ciclo mestruale prima dei 12 anni.

In questi ultimi anni, la ricerca scientifica ha compiuto passi da gigante cambiando la vita di migliaia di donne: oggi, infatti, guarisce quasi il 90% delle donne a cui il tumore è stato diagnosticato in fase iniziale

Pink is Good racchiude molteplici significati per la Fondazione Veronesi: innanzitutto promuove la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi e vuole trasmettere l’informazione sul tema in modo serio ed accurato.

Poi, rappresenta un sostegno concreto alla ricerca grazie al finanziamento di borse di ricerca per una serie di ricercatori specializzati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno e degli altri tumori femminili.

Per questo è importante che essa continui a lavorare per individuare soluzioni innovative al fine di anticipare il più possibile la diagnosi, trovare nuove terapie e nuove cure.

Per saperne di più, visitate il sito web ufficiale del progetto:

Sito ufficiale progetto Pink is Good